Sono passati poco più di tre anni dal debutto di Michele Chiocciolini nel mondo degli accessori: dai modelli di clutch ideate per un pubblico maschile ma ben presto unisex, alle applaudite borse dai disegni particolarissimi e l’artigianalità made in Florence

michele-chiocciolini-save-the-date-22-settembre-2016Le cartoline del passato sono il tema della collezione SS 17 dei fratelli Chiocciolini, Michele e Francesca: la nuova collezione vede protagonisti i colori quasi primari dei pellami e le grafiche tipiche di Michele e raccontano in chiave pop tre luoghi della sua memoria affettiva: Castagno d’Andrea, piccolo borgo sulle montagne fiorentine da cui proviene la sua famiglia, Firenze, dove Michele e Francesca vivono e lavorano, Marciana Marina all’Isola d’Elba, da sempre il luogo del mare e delle vacanze.
La progettazione, la ricerca, la modellistica, l’aspetto cromatico si fanno espressione di un pensiero evocativo e affettivo, raccontato attraverso segni semplici: i pesci, il cane, la chiesa, le nuvole, la torre. Nella linea del designer fiorentino, le cartoline d’antan si trasfigurano in borse: ecco sulla clutch un paesaggio montano, un cielo nuvoloso, il profilo di una cupola.
I fratelli Chiocciolini hanno ripagato l’intensa fonte di ispirazione istigandone la rinascita: a Castagno D’Andrea hanno riaperto la vecchia merceria della bisnonna Arduina, nel quartiere di Sant’Ambrogio a Firenze hanno creato uno spazio espositivo in una ex-rimessa da carrozze e all’Isola d’Elba un bazaar nella casa che fu di un pescatore.