Le migliori collezioni di pelletteria italiane e internazionali in un click. In tempi pandemia, l'evento internazionale dedicato alla pelletteria si è spostato online, ricreando le dinamiche del salone fisico con le molteplici opportunità offerte dal digitale. Dal 23 marzo, i brand hanno presentato i prodotti e dialogato direttamente con i buyer negli stand virtuali implementati dalla funzione ZOOM videocall e offerto una panoramica delle collezioni FW211/22 negli showroom virtuali, arricchiti da video e immagini. Strumenti che hanno soddisfatto le esigenze di business e networking della community fashion, e fatto scoprire le tante novità della stagione. Ad arricchire l'esperienza, anche i MIPEL Digital Days che il 23 e 24 marzo a cura del giornalista e scrittore Alan Friedmann hanno parlato di fashion e luxury, del valore del made in Italy, di sostenibilità, mercati e prospettive del futuro per il settore, passaggio generazionale e nuovi modi ci comunicare con importanti ospiti del panorama internazionale del settore.

Sulla piattaforma, anche la buyers Lounge, con la selezione di aziende che rispondono ai bisogni di ricerca dei retailer internazionali suddivisi nelle sezioni: Women Entrepreneurs in Leather Goods, Slow Manufacturing, Travel Goods Technology, Craftsmanship Elevated Industry. E Italian Startup, sezione dedicata ai giovani designer italiani distinti per la creatività del progetto.

Nonostante sia mancato il touch&feel, l'evento ha saputo offrire comunque un'esperienza immersiva ed entusiasmante grazie ai suoi ricchi contenuti e rimarrà online, a disposizione della sua community, sino a metà luglio, in attesa di MIPEL120 che riporterà in presenza il salone con una versione phygital, dal 19 al 21 settembre 2021.