La fiera dedicata alle borse e agli accessori di volume ha festeggiato la sua terza edizione spostandosi dal Palavela al nuovo padiglione D nel Quartiere Fieristico di Riva del Garda, in perfetta continuità e integrazione con il Salone della calzatura: uno spazio arioso e pieno di luce di oltre 4mila metri quadrati, con stand aperti e accoglienti, che ha fatto da cornice alla presentazione delle nuove collezioni per la primavera estate 2020. L’esperienza maturata da Expo Riva Schuh nel fashion world e nel prodotto di volume ha portato alla selezione di 83 aziende di borse e accessori provenienti dai più importanti distretti manifatturieri di Italia, Portogallo, Spagna, Germania, Gran Bretagna, Turchia, Emirati Arabi, India e Cina.
“Siamo soddisfatti dei passi avanti fatti da Gardabags, una manifestazione che vuole crescere e dare sempre più spazio a una produzione di borse e accessori in pelle di qualità. Il 35% dei professionisti registrati a Expo Riva Schuh ha segnalato l’interesse a visitare Gardabags, un dato in sensibile aumento rispetto alle scorse edizioni – ha affermato Carla Costa, responsabile dell’Area Fiere di Riva del Garda Fierecongressi –. Abbiamo scelto di valorizzare in modo particolare il visual del nuovo spazio, che nasce da un’importante operazione immobiliare e da un interessante progetto di riqualificazione di un antico complesso industriale. Nell’area di relax e networking HangarD abbiamo accolto un momento dedicato alle tendenze moda con la style coach Carla Gozzi, che ha trovato nei nostri stand tanti spunti di stile e qualità. Il nostro obiettivo è continuare a lavorare per rendere la manifestazione un laboratorio di creatività e ispirazione per professionisti e operatori del settore”.
La Special Guest di Gardabags, nonché icona TV Carla Gozzi, è stata infatti la protagonista del Talk Show condotto dalla giornalista Cinzia Malvini intitolato “Bags Fashion Trends”, che ha raccontato le nuove tendenze borse e accessori per la prossima PE 2020. Carla Gozzi ha detto di essere rimasta particolarmente colpita dalla grande varietà di modelli, forme e colori presentati in fiera. La borsa, ha ricordato, deve sempre adattarsi all’altezza e alla corporatura di chi la porta per essere in perfetta armonia, ma è anche espressione della sua personalità. “Per questo motivo è così difficile chiedere ad una donna di separarsi dalla sua borsa!”. L’esperta di stile ha anche sottolineato come oggi nelle situazioni urbane e nella vita di tutti i giorni il coordinato non sia più fondamentale, come lo era invece nel passato, ma rimane un ‘must’ nelle occasioni speciali più eleganti e formali.
In fiera si è parlato molto anche di sostenibilità, tema che tocca trasversalmente tutto il mondo della moda e che è sempre più attuale e sentito dalle nuove generazioni. A Gardabags sono stati protagonisti materiali naturali e “poveri” come rattan, paglia e inserti con conchiglie e pietre, così come sono stati diversi i brand che nelle loro collezioni hanno proposto modelli a basso impatto ambientale ottenuti con materiali di origine green o di recupero.

GARDABAGS – TRENDS

 

PLAY & FUN, borse che esprimono il desiderio di leggerezza e divertimento con un’esplosione di stampe divertenti, colori vivaci e scritte.

UNCONVENTIONAL SHAPE, accessori dalla personalità unica e fortemente caratterizzata, dove dominano le forme più insolite e le soluzioni più creative: dai cubi in texture marmo alle clutch metalliche in rete effetto gabbia, dalle geometrie non convenzionali ai profili che richiamano animali e frutta.

FUNCTIONALITY, borse capienti e multitasking per la donna, mentre per l’uomo vengono proposti zainetti, borsoni e borse da lavoro dalle linee sempre più rifinite e sofisticate.

NEW MATERIALS, un mix insolito di materiali e nuove soluzioni sempre più audaci e performanti: trasparenze abbinate a fantasie croco, pelle unita a paglia intrecciata e a elementi naturali, borse in neoprene lavabili in lavatrice.