Rino Mastrotto Group, il colosso della pelle vicentino, acquisisce Nuova Osba di Fucecchio. L'operazione – riporta il magazine La Conceria, rappresenta “un segnale di fiducia in un'azienda simbolo di artigianalità e made in Italy”, e permetterà al colosso della pelle vicentino, già leader delle forniture di pelli per il settore automotive, arredamento e moda, di ampliare la sua offerta con i vitelli e mezzi vitelli che la conceria del distretto del cuoio di Santa Croce Sull'Arno produce per calzatura e pelletteria. L'aspettativa di RMG è che, con l'ingresso nel gruppo, Nuova Osba possa beneficiare di una crescita significativa.

Nuova Osba, conceria storia del distretto del cuoio fondata negli anni Settanta, è specializzata in pellami pieno fiore classici, naturali, lisci o con grana, con rifinizioni all'anilina e abrasivati per le griffe dell'alta moda: “Siamo lieti di entrare a far parte di Rino Mastrotto Group e siamo certi che questa operazione sia di buon auspicio per tutti – dichiara Maila Famiglietti, vicepresidente di Nuova Osba a La Conceria –. L’operazione permetterà al brand di crescere ancora di più nel mercato del lusso e dell’alta qualità. E di aumentare la propria visibilità e consolidare quote di mercato. In una situazione di mercato globale molto particolare, questa operazione è un chiaro segnale di positività nel nostro settore”.

Rino Mastrotto Group, società partecipata dal fondo NB Renaissance, impiega 850 persone e nel 2019 ha fatturato 310 milioni di euro (+24% rispetto al 2015). Nella trattativa di acquisto vincolante, perfezionata mercoledì 30 giugno, è stata assistita dagli advisor legale Deloitte, ambientale ERM e finanziario Studio DAMI.